Decorazioni

Gli elementi prefabbricati alleggeriti sono decorazioni da applicare alle facciate degli edifici. Cornici, marcapiani, contorno finestre, modiglioni vengono realizzati su disegno utilizzando il polistirolo espanso che viene rivestito con materiali da esterno che danno un effetto intonaco.

La leggerezza del polistirolo espanso facilita la posa in opera, rendendo veloci le operazioni anche nelle situazioni più difficili. I materiali di rivestimento, intonaci a base di cemento e resine, formano uno strato sufficientemente robusto alle intemperie.

Per ciascuna tipologia, Arbloc fornisce i dati di resistenza all’urto utili a determinare il grado di resistenza alle grandinate o agli urti accidentali.

Dati tecnici

Prima di montare un prefabbricato alleggerito è importante conoscere alcune caratteristiche del prodotto.

Dilatazione termica

Il polistirolo espanso ha una dilatazione termica maggiore rispetto ai materiali lapidei comunemente utilizzati in edilizia. Il coefficiente di dilatazione termica a del polistirolo espanso varia da 5·10 –5 a 7·10 –5. Rispetto ad un conglomerato cementizio ( a = 1,2 x 10-5 ) la dilatazione termica del polistirolo espanso risulta essere da 4 a 6 volte superiore. Con uno sbalzo termico di 30°, si registrano differenze di 1,5 mm su una lunghezza di 1 metro. Per questo motivo ogni montaggio va analizzato nei dettagli e con cura dei particolari, prendendo in esame il supporto, le colle, i fissaggi meccanici oltre alla finitura dei giunti.

Il supporto

I prefabbricati alleggeriti vengono incollati su supporti di natura diversa. Dato che cemento, laterizio, materiali isolanti, intonaci e legno hanno differenti dilatazioni termiche devono essere utilizzate sistemi di incollaggio adeguati al supporto. Ad esempio alcuni tipi di intonaci risultano friabili e possono cedere facilmente alla dilatazione termica del polistirolo.

La resistenza agli urti

I diversi materiali di rivestimento conferiscono differenti resistenze meccaniche all’urto ed è opportuno scegliere l’adeguata resistenza in relazione alla posizione in cui si trova esposta la decorazione.

I chicchi di grandine

La grandine può danneggiare il rivestimento dei nostri prefabbricati alleggeriti. Qui sotto riportiamo una tabella che esprime la forza in Joule calcolata mettendo in relazione il diametro di un chicco di grandine con la sua velocità di caduta secondo la formula E= m · V² · 0,5.